Personal Trainer Milano - Tonicamente.it - Alex Vigna

Se lo conosci lo eviti…l’ INSUCCESSO

In un precedente articolo ho scritto del successo e del potere delle credenze riguardo alle proprie capacità di svolgere le azioni che servono per raggiungere l’obiettivo sognato. Ovviamente è bene che tu sappia che è utile saper interpretare nel modo giusto gli errori, le sconfitte e le avversità. Saper attribuire ad essi un corretto e funzionale significato è di VITALE importanza per la tua vita. Le esperienze che vivi ti portano a creare credenze su te stesso o su ciò che puoi o non puoi fare.

Martin Seligman, della University of Pennsylvania, nel suo libro Imparare l’ottimismo definisce tre modi di interpretare le esperienze, utilizzando le generalizzazioni, le quali portano all’incapacità appresa, ossia a quell’atteggiamento mentale che porta a sentirti impotente ed incapace di fronte a situazioni difficili, quella sensazione debilitante che fa percepire inutile ogni sforzo per cambiare la situazione, come se dentro di te sapessi già che non ce la potrai fare. Le tre generalizzazioni che portano a questo risultato iniziano tutte per P e sono:

  1. P come Permanenza ,una generalizzazione del tipo: “sarà sempre così!”. E’ una credenza che se ripetuta di fronte ad un primo insuccesso, porterà sicuramente a non ottenere ciò che vuoi. Ricorda bene una cosa, per creare un antidoto a questa credenza, sappi che nulla è per sempre. Tutto cambia e tutto passa. Quando succede qualcosa di sgradevole, ripetiti: “anche questa passerà” e vedrai che troverai quelle risorse che ti serviranno per affrontare l’evento.
  2. P come Pervasività, una generalizzazone del tipo: “va tutto male, la mia vita è un disastro e niente va come vorrei!”, questa è un’affermazione che magari non prende in considerazione che è solo uno dei tanti aspetti della vita che non sta andando come vorresti. Magari la salute, la famiglia, gli amici….vanno benissimo, solo un aspetto va male ed ecco che si rischia di compromettere tutta la vita con una credenza del genere. Quindi sarà utile chiederti: “ma proprio tutto va male?”. Questa pervasività può avere un aspetto negativo anche quando si utilizza dall’altra parte, cioè si vede solo il positivo. Non sempre è bene dimenticare che qualche aspetto può essere “migliorato”.
  3. P come Personalità, una generalizzazione che tocca la sfera personale, cioè la tua identità. Come:”questa cosa non fa proprio per me! Non sono proprio portato!” Queste affermazioni generano credenze di inadeguatezza, di incapacità…..riduce drammaticamente le tue potenzialità.

Questo breve articolo per identificare le regole dell’insuccesso mi auguro possano esserti utili per cambiare credenze riguardo alle affermazioni che fai quando vuoi avere invece successo.

Posted in BLOG, PSYCH-K.