SALUTE, una questione di EQUILIBRIO

Equilibrio significa possedere la giusta quantità – non troppo nè troppo poco – di qualsiasi qualità, che porta all’armonia e all’uniformità.

L’equilibrio è anche la qualità fisica che ti permette di rimanere in piedi senza barcollare e senza cadere.

La parola è comunemente usata per indicare l’equilibrio mentale o emotivo, sinonimo di padronanza di sè.

Equilibrio deriva dal latino aequilibrium, composto da aequus, “uguale”, e libra, “peso”, di uguale peso, in riferimento a quello stato della bilancia in cui i due piatti si allineano orizzontalmente, essendo i pesi apposti di uguale peso.

 

In medio stat virtus -“la virtù sta nel mezzo”-

Aristotele

Dai filosofi greci alle antiche tradizioni dell’antico oriente, raggiungere l’equilibrio è un concetto di benessere per avere una vita sana e felice.

Con questo articolo voglio parlarti del sistema nervoso, per comprendere cosa vuol dire equilibrio e perchè la salute è legata ai tuoi ‘nervi’.

LA SALUTE E’ CONNESSA AL TUO SISTEMA NERVOSO

Il sistema nervoso è un’apparato complesso di ‘cavi’ di varie dimensioni, si dirama dal cervello e dal midollo spinale (sistema nervoso centrale) a tutti gli apparati, organi, muscoli, pelle, occhi, bocca, articolazioni, tendini, legamenti (sistema nervoso periferico)….

Coordina le attività del tuo corpo: presiede al funzionamento degli organi, e gestisce gli stimoli provenienti dall’interno e dall’esterno del corpo.

Immagina il cervello come il centro da cui partono i comandi e in cui vengono analizzate le informazioni provenienti dal resto del corpo.

GLI ORGANI FUNZIONANO GRAZIE AL SISTEMA NERVOSO

Rilevamento di informazioni e reazioni accadono continuamente, la maggior parte dei segnali avviene al di sotto della coscienza.

Se dovessi ‘gestire’ i miliardi di input raccolti dal sistema nervoso in ogni istante, probabilmente impazziresti.

Per esempio il battito del cuore, la digestione, l’assimilazione o la dilatazione delle pupille in presenza di buio…

Le informazioni viaggiano lungo il sistema nervoso sotto forma di impulsi elettrici, provocati da una alterazione dell’equilibrio chimico-fisico del neurone, la cellula nervosa.

Il sistema nervoso periferico è composta da una parte autonoma (al di fuori della tua volontà), che controlla gli organi interni e le ghiandole.

Attraverso questo sistema che consiste in risposte simpatiche e parasimpatiche, il corpo può mantenere un equilibrio interno e reagire a stimoli differenti.

Per risposta simpatica, si intende una reazione di ‘attivazione‘ del corpo come risposta ad uno stimolo specifico.

Quando c’è un leone davanti a te, il sistema nervoso simpatico, attiva immediatamente la produzione di ormoni specifici (adrenalina..) che stimolano i muscoli, cuore, circolazione… per la fuga o l’attacco.

Una volta che il cervello rileva che il pericolo è passato, farà entrare in azione il sistema nervoso parasimpatico, per favorire il processo di recupero e guarigione del corpo.

LA CALMA FAVORISCE LA RIGENERAZIONE

Queste due reti nervose, il simpatico e il parasimpatico, agiscono sugli stessi organi e ghiandole, ma hanno effetti opposti. Per questo si parla di mantenere un EQUILIBRIO per avere un’ottima salute.

Perchè oggi questo equilibrio è così compromesso?

La vita moderna con tutti i benefici che ha portato, ha creato anche tanti ‘pericoli’ immaginari.

In poche parole non hai più da temere un pericoloso predatore ma hai al suo posto preoccupazioni come: un mutuo da pagare per 20 anni, le tragedie del telegiornale, l’ansia per un pericolo immaginario in cui i tuoi figli potrebbero incorrere…

Abbiamo decine e decine di ‘leoni’ immaginari nel nostro cervello, e questo fa sì che il tuo sistema nervoso, in particolare quello simpatico, attivi reazioni di paura e costante stress in tutto il tuo corpo.

Il problema è che dal leone scappavi,  se andava male morivi mentre se andava bene il pericolo finiva.

Lo stress era di breve durata, oggi le preoccupazioni si ‘installano’ nei pensieri e mantengono lo stress per periodi molto lunghi.

Molte persone convivono da così tanto con lo stress, che non percepiscono più la ‘tensione’ e i relativi problemi che questa costante ‘attivazione’ può portare su salute fisica, mentale o emotiva.

qui di seguito ecco una lista di problemi di un sistema nervoso simpatico troppo attivo:
  • accelerazione battito cardiaco, aritmie cardiache,
  • aumento pressione arteriosa,
  • aumento sudorazione,
  • aumento tensioni muscolari,
  • vasocostrizione periferica (mani e piedi freddi),
  • cattiva digestione, stitichezza,
  • aumento glicemia e del colesterolo,
  • aumento del peso corporeo,
  • dilatazione dei bronchi,
  • aumento dell’infiammazione cronica,
  • invecchiamento,
  • malattie cronico degenerative come diabete, cancro…

Quindi si alle reazioni, ma solo se sono opportune e momentanee, perchè bisogna favorire il funzionamento del sistema parasimpatico per riequilibrare, rigenerare e guarire il corpo e la mente.

LO STRESS E’ UTILE ed IMPORTANTE ma non PER TROPPO TEMPO.

Quando il sistema parasimpatico funziona, come reazione naturale dell’organismo alla situazione di calma, riposo, tranquillità… determina:

  • guarigione,
  • rilassamento muscolare,
  • lucidità mentale, proattività,
  • rallentamento del battito cardiaco,
  • diminuzione della pressione,
  • riduzione della tensione emotiva (ansia,..)
  • attivazione della funzione digestiva,
  • dilatazione dei vasi sanguigni (mani e piedi caldi)
  • rallentamento della respirazione,
  • riduzione della glicemia e del colesterolo,
  • riduzione dell’infiammazione cronica,
  • rallentamento dei processi dell’invecchiamento…

Più che mai il sistema nervoso della maggior parte delle persone di oggi, è collegato alle emozioni e pensieri che si hanno davanti agli eventi.

La gestione dei nostri pensieri ed emozioni è fondamentale per portare equilibrio nel sistema nervoso e godere di buona salute.

COME MIGLIORARE L’EQUILIBRIO DEL SISTEMA NERVOSO?

La buona notizia è che puoi fare moltissimo per risvegliare il sistema parasimpatico, attivare la guarigione e migliorare la salute.

Come hai visto, il cervello stimola il sistema parasimpatico quando rileva il segnale di cessato pericolo.

Puoi mandare questo messaggio lavorando attraverso l’AMBIENTE, i SUONI, la TEMPERATURA, la RESPIRAZIONE, i PENSIERI, il CIBO e il MOVIMENTO.

Pochi e semplici esempi che puoi mettere in pratica facilmente:
  • trova un luogo calmo, caldo e silenzioso,
  • usa musiche rilassanti per favorire la calma,
  • posiziona il corpo in modo da permettere ai muscoli di rilassarsi,
  • esporre il corpo al freddo per brevi periodi favorisce il funzionamento del sistema parasimpatico,
  • fai respiri lenti e completi usando il diaframma,
  • mentre espiri lentamente infondi il pensieri/affermazioni di calma attraverso tutto il corpo,
  • assumi sostanze che favoriscono rilassamento. Camomilla, melissa, tiglio, magnesio….
  • bevi abbondanti quantità di acqua per idratare e favorire la trasmissione dei segnali elettrici,
  • frutta, verdura apportano minerali e sostanze che stimolano il sistema nervoso in modo ottimale.
  • pratica YOGA per imparare a respirare e sciogliere tensioni muscolari e mentali,
  • medita,
  • fare attività fisica favorisce il rilassamento sia muscolare che mentale,
  • dormire…

Per concludere, ricorda di gestire l’equilibrio del tuo sistema nervoso.

Scegli una o più soluzioni per dare al tuo cervello il messaggio di calma.

E’ bene occuparsi di RIGENERARE le proprie energie e mantenere una buona salute per vivere la vita al massimo.

 

 

 

Posted in BLOG, COMUNICAZIONE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *