Indice Glicemico - Personal Trainer Milano - Tonicamente.it - Alex vigna

Meno ZUCCHERI, meno INSULINA ma come si fa?

Dal precedente articolo hai potuto prendere in considerazione il concetto che praticamente tutte le DIETE promuovono la riduzione degli ZUCCHERI (carboidrati) dalle tue scelte alimentari…. Ma non tutti gli alimenti aumentano così velocemente il glucosio nel tuo sangue, non tutti stimolano la “famigerata” INSULINA a presentarsi in modo così consistente da farti ingrassare.

Ti presento ora l’INDICE GLICEMICO.

Che cos’è?

L’indice glicemico (IG) è un sistema di classificazione utilizzato per misurare la velocità di digestione e assorbimento dei cibi contenenti carboidrati e il loro conseguente effetto sulla tua glicemia, cioè il glucosio nel sangue. Un cibo con un punteggio dell’IG alto produce un grande picco momentaneo di glucosio dopo il suo consumo. Al contrario, un alimento con un basso indice glicemico provoca un’elevazione del glucosio nel sangue più lento e sostenuto.

I punteggi del IG sono classificati come basso (inferiore a 55), medio (tra 56-69), o alto (maggiore di 70). E’ diventato un metodo per tentare di determinare quanto sano può essere un cibo. Diversi fattori influenzano IG di un alimento come la forma liquida o solida, la quantità di fibra, o il metodo di preparazione (crudo o cotto). In generale, gli alimenti sottoposti a processi di lavorazione contenenti zuccheri raffinati (come cracker e sciroppi di mais) hanno un indice glicemico più alto.

tabella_indice_glicemico - Personal Trainer Milano

Questa tabella ti può aiutare nell’orientare la tua scelta verso alimenti con un IG basso. Ci tengo a sottolineare che questo valore si modifica a seconda degli alimenti utilizzati. Per esempio mangiare un piatto di pasta con verdura, condita con un cucchiaio d’olio, contribuisce a rallentare la digestione degli zuccheri a causa delle fibre (verdure) e grassi (olio), diminuendo così il tempo di rilascio nel sangue del glucosio.

 

 

 

 

Indice-Glucemico-Postprandial-Personal Trainer Milano

Proprio per questo suggerisco di mangiare un’insalata prima del pasto o di utilizzare come contorno molta verdura. Questo consente di saziare prima, ridurre i quantitativi di carboidrati raffinati (pasta,pane,riso…) e soprattutto permette un minore produzione di INSULINA perchè il picco glicemico sarà ridotto.

 

Posted in BLOG, FOOD COACH.