LO STRESS TI UCCIDE…SOLO SE…

ATTENZIONE LO STRESS PUO’ FARE MALE SOLO SE LO CONSIDERI UN NEMICO.

Se lo consideri un nemico, inevitabilmente vincerà lui. E’ scientificamente provato che lo stress può portare l’organismo a subire alcuni dei seguenti danni:

  • infiammazione, che si può diffondere fino a creare la sindrome del colon irritabile, l’asma, le allergie alimentari e malattie autoimmuni come il lupus;
  • mal di testa, nausea;
  • eruzioni cutanee;
  • tensioni muscolari, soprattutto a livello del collo;
  • palpebre che tremolano;
  • tendenza a mordersi le unghie o strapparsi la pelle delle dita, una distrazione per affrontare lo stress;
  • carie e danni ai denti soprattutto se si tende a digrignare i denti;
  • apatia, sentirsi stanchi ed irritabili;
  • diminuzione della memoria, l’ippocampo (una parte del cervello preposta ad immagazinnare i ricordi) può letteralmente ridursi;
  • confusione, a causa dell’ansia che provoca distrazione e riduce la concentrazione;
  • aumento di peso e diminuzione della massa muscolare…

I punti che hai letto possono sicuramente portarti a considerare lo stress come un nemico ma non è così.

Senza lo stress non ci sarebbero le reazioni, l’evoluzione, la crescita e si vivrebbe in uno stato di perenne noia.

Oggi l’Organizzazione Mondiale della Sanità definisce lo stress come il “Male del XXI secolo“, una vera e propria epidemia. Uno studio di Assosalute ha rivelato che quasi 9 italiani su 10 (85%) hanno subito disturbi legati allo stress nell’ultimo semestre.

La sindrome di burnout o dell’esaurimento da lavoro è la risposta ad uno stress emotivo cronico e persistente.

Tutto questo è vero perchè la maggior parte di noi considera lo stress un nemico, e tutti questi studi non aiutano a cambiare idea.

Ora puoi cancellare dalla tua mente tutto quello che hai letto perchè se trasformi lo stress in amico possono succedere cose straordinarie.

COME PUOI FARTI AMICO LO STRESS?

Viene in aiuto la dottoressa Kelly McGonigal, una psicologa, che spiega come il considerare lo stress influisce molto sulla nostra stessa capacità di reazione. Vi sono molte ricerche scientifiche, condotte in USA, che dimostrano questa sua tesi.

Ad esempio, una ricerca condotta, per 8 anni su 30.000 adulti, ha dimostrato che le persone che erano molto stressate, ma che non consideravano lo stress dannoso per la propria salute, avevano un rischio di decesso per malattie collegabili allo stress, più basso anche delle persone che dichiaravano di non essere stressate.

Quando cambiamo idea sullo stress possiamo cambiare la reazione del nostro corpo allo stress.

Qui c’è il video completo della dottoressa Kelly McGonigal che spiega in modo semplice e divertente i suoi studi, ti consiglio vivamente di dedicare qualche minuto nel guardarlo:

Probabilmente potresti chiederti perchè ho scritto un articolo sullo stress.

Nel caso specifico, puoi collegare questi concetti all’allenamento ed alla scelta di mangiare più sano(dieta). Sono entrambe azioni che apportano una quantità di stress in molti di noi. Uno stress che se ben calibrato ed accettato come un qualcosa di positivo, velocizzerà i risultati che desideri ottenere.

Allenamento e Dieta per molti sono uno stress.

Gli esercizi ed i carichi utilizzati devono creare uno sforzo da cui recuperare e soprattutto che puoi considerare come una scelta positiva per te.

Affrontare una seduta di allenamento con la convinzione che è : “UNA FATICA!!!” , andrà a creare un ostacolo più grande di quello che puoi immaginare, dentro di te. Come se costruissi il più forte e grande nemico ai tuoi progressi.

Secondo te chi ottiene risultati migliori? Una persona che nella sua mente pensa che non è facile ma ce la farà. O una che si ripete costantemente pensieri come: “che fatica! Chi me l’ha fatto fare!”…

Ne ho sentite di tutti i colori e ti assicuro che non è facile far cambiare idea alla povera vittima di sè stesso/a.

Sicuramente chi fa una fatica fisica e soprattutto mentale così elevata, una volta uscito dalla palestra cercherà una gratificazione più facilmente di chi non la pensa così. Gratificazione in genere data con cibo spazzatura, che andrà ad annullare tutto lo sforzo fatto.

Chi fa fatica (a livello di convinzioni) perderà il controllo più facilmente.

Non voglio certo sminuire la fatica che si fa nello svolgere un’attività fisica o una dieta. Ci vuole molta forza di volontà. Ma sono convinto che cambiando l’atteggiamento mentale si può vivere e sostenere meglio le azioni che facciamo.

Per ricapitolare:

  • Lo stress fa male solo se è troppo e mal gestito, altrimenti permette di ottenere grandi soddisfazioni e cambiamenti.
  • L’atteggiamento allo stress percepito può cambiare notevolmente i risultati.
  • Abbiamo una capacità di resistenza allo stress maggiore di quello che immaginiamo.

Un Forte Stressante Augurio di nuova Forza.

 

Posted in BLOG, PSYCH-K.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *