Personal Trainer Milano - Tonicamente.it - Alex Vigna

Conscio ed Inconscio….Quanto sei consapevole?

Avrai sentito probabilmente nominare termini come conscio, subconscio…inconscio…. forse a prima vista, non dicono molto. Io personalmente ho impiegato un pò di tempo prima di avere una qualche idea che potesse risuonare chiara:)) Come amo fare, desidero parlartene in modo quanto più semplice possibile….anche perchè non sono uno psicoterapeuta ma un appassionato che segue l’argomento soprattutto per avere maggiori punti di vista su quello che puà accadere nella vita.

Per Conscio, si intende tutto ciò di cui sei consapevole, cioè quello che vedi, senti, odori, gusti, tocchi, pensi ed anche alle emozioni che sperimenti in un determinato momento, contesto….. Insomma quello che sai di conoscere di te. Bene, sappi che la parte cosciente ha una limitata capacità di elaborazione della realtà in cui vive….perchè se tu fossi messo al corrente di tutto, dico tutto quello che accade ogni secondo in te, attorno a te….probabilmente potresti impazzire… Hai presente il film Lucy o Limitless? Dove i protagonisti a causa di una sostanza esterna ampliano la propria consapevolezza e si ritrovano con poteri immensi…. ecco, questo è quello che potrebbe succedere se fossi messo al corrente della effettiva realtà. I nostri sensi sono limitati….ma….possono sicuramente essere aumentati e migliorati…. Alcune teorie delle neuroscienze sostengono che noi siamo consapevoli solo del 5% della nostra realtà. Il restante 95% viene gestito sotto il livello della coscienza, cioè dal subconscio o inconscio.

Freud usava la metafora dell’iceberg per rendere chiara l’idea della coscienza. La parte (5% circa) che emerge è il conscio, mentre la restante parte (95% circa) che è sommersa nell’acqua, rappresenterebbe la parte inconscia… E da questo esempio, cosa pensi che determina la direzione di viaggio dell’iceberg? Il vento che soffia sulla parte emersa o le correnti marine che sospingono l’enorme massa immersa? Già da questa immagine puoi essere consapevole che la maggior parte delle decisioni è presa dal subconscio e dall’inconscio:))

Per Subconscio, si intende quella parte immediatamente sotto, vicino alla parte conscia. Cioè tutti quei ricordi, emozioni o percezioni che se richiamati, affiorano alla memoria…. Hai mai provato quella strana sensazione di non ricordare il nome di una persona, di chiedertelo….ed avere ‘l’illuminazione’, cioè di ricordartelo solo quando hai smesso di scervellarti per trovarlo? Ecco, questo è un caso di accesso alle memorie subconscie….. La prima regola per avere questo ‘accesso’ è sicuramente essere in uno stato di calma fisica e mentale.

Per Inconscio, si intendono quelle parti di memorie, percezioni molto difficili da far emergere alla consapevolezza… Puo essere il sangue che scorre nelle vene….può essere una memoria ‘dimenticata’ di quando avevi tre anni… L’inconscio gestisce ogni funzione corporea, cellula per cellula. Senza di lui, saremmo morti in pochissimi secondi… Così immagina il suo potere…..gestire la vita organizzata di più di cento miliardi di cellule…..tenere in memoria le esperienze della tua vita, dal momento in cui l’ovulo incontra lo spermatozoo…. E’ paragonabile ad un super computer che immagazzina e gestisce ogni esperienza e funzione del corpo umano.

Concludo con un altro esempio: si dice che la parte conscia elabora 40 bit di informazione al secondo, mentre la parte inconscia 40 milioni di bit al secondo. Ti impressionano queste cifre?

Io sono rimasto molto colpito da queste cifre….tutto ciò ha portato ad avere più rispetto per questa ‘parte’ potentissima che risiede in noi e con cui si può comunicare ed imparare sempre di più.

 

Posted in BLOG, PSYCH-K.